67 / 100 SEO Score

La birra stile APA è uno dei più esportati al mondo, nato grazieai produttori di birra degli Stati Uniti , dovuto all’utilizzo luppoli statunitensi. Ma andiamo a vedere insieme quali sono le caratteristiche di questa tipologia di birra.

LA STORIA DELLE APA (AMERICAN PALE ALE)

Lo stile American Pale Ale, chiamato comunemente APA, è nato negli Stati Uniti, ma ormai diffuso e amato in tutto il mondo. Spesso vengono confuse con le Indian Pale Ale, simili all’apparenza, nonostante queste ultime possano raggiungere invece una forte gradazione ed sfoggiare una generosa luppolatura. Ma non è raro che alcuni produttori vendano APA sotto il nome di IPA.

Le IPA anticamente erano esportate anche verso l’India, e la leggenda comune narra che proprio dalla destinazione derivi il nome di queste birre. Tuttavia varie fonti ci informano che anche originariamente le birre Pale Ale prodotte per il consumo interno avessero queste caratteristiche: buona gradazione e forte luppolatura. Caratteristiche che migliorano la stabilità del prodotto.

Nelle APA invece, nonostante sia presente un livello di luppolatura importante, non vengono mai raggiunti i livelli delle IPA.

Ma andiamo con ordine, cosa significa il nome American Pale Ale? Nell’acronimo APA, la “A” sta per “Ale”, ovvero una birra prodotta con lieviti di alta fermentazione, “Pale” invece indica il colore della birra. Originariamente le APA presentavano un colore chiaro, ma ad oggi tendono più all’ambrato, colore dovuto ai malti speciali impiegati. E infine la nazionalità, ovvero Americana, per via dell’origine dei luppoli utilizzati, comunemente più fruttati e meno erbacei e resinosi di quelli inglesi.

CARATTERISTICHE, AROMI E NOTE DI DEGUSTAZIONE

Lo stile APA spesso viene confuso con un’altra tipologia di birra, molto diffusa negli Stati Uniti, ovvero le IPA.

Nelle birre APA ambrate, le note del caramello e del tostato vanno a fare da contraltare all’amaro del luppolo americano. I luppoli utilizzati nelle American Pale Ale richiamano alla mente il sapore degli agrumi, e possiedono un profumo avvolgente, con note speziate, floreali, di resina e pino. Tra quelli più utilizzati c’è il Cascade, seguito da Amarillo, Centennial, Chinook, Citra, Summit, ecc…

Le APA vanno servite fresche, e si caratterizzano per una buona quantità di schiuma.

ABBINAMENTI CIBO CONSIGLIATI

Le APA, grazie alla loro gradazione contenuta, sono birre versatili, che possono essere abbinate felicemente a piatti gustosi, non troppo strutturati; oppure semplicemente bevuta da sola, per poter godere al meglio delle fresche note dei luppoli.
Il loro retrogusto amaro le rende ottime insieme a preparazioni dove impieghiamo erbe amare, piatti grassi o briosamente piccanti. Quindi via libera a arrosti con patate al forno, hamburger e patatine fritte con salse grasse o saporite, ma anche a semplici insalate con pollo alla piastra o ai ferri.